Breve manuale per la sopravvivenza in Veneto - #modi di dire

Disegno di Laura Scrivere.

E' estate ed ho voglia di alleggerire il blog con delle curiosità della tradizione popolare veneta. Come già accennato nell'articolo di blog di due settimane fa sulla lingua veneta, vi sono tanti modi di dire in veneto legati alla cultura contadina.

L'elemento più curioso, però, è che tutt'ora i giovani sono testimoni e tramandatori di questa bella tradizione orale. L'essere umano, in qualsiasi epoca sia collocato, non cambia e le situazioni pertanto si reiterano in quella che è la commedia umana della vita.

Siccome, oltretutto, certi modi di dire sono anche onomatopeici, ci tengo ad elencare quelli che, almeno per quanto mi riguarda, saltano all'occhio.

 

RESTARE IN BRAGHE DE TEA / Rimanere in mutande

Questo modo di dire è di sicuro il più originale tra tutti. Risale ad una condanna che si praticava a Padova fuori da Palazzo della Ragione. I debitori insolventi, invece di finire in prigione, lasciando intere famiglie a vivere nella totale indigenza, venivano svestiti e lasciati in mutande.

La pena, dunque, consisteva nel battere per ben 3 volte le natiche ignude sulla "pietra del Vituperio" urlando a squarciagola la propria colpa.

Di questi tempi sembra cosa do poco, invece questa soluzione era utile ai concittadini per venire a conoscenza di chi fosse poco affidabile.

L'idea è venuta a Sant'Antonio, preoccupato delle condizioni dei prigionieri a Padova.

La pietra del vituperio era un tempo collocata in Piazza della Frutta, ora si trova all'interno del Palazzo della Ragione.

 

BRONSA COERTA / Brace coperta

Uno dei più utilizzati. Indica una persona che, con modi affabili e quasi ingenui, in realtà nasconde un animo "ribelle" ed astuto.

Come la brace ancora rovente, ma coperta dalla cenere che, se qualcuno tocca ignaro del pericolo, potrebbe scottarlo!

 

SALTAR I FOSSI PAR LONGO / Saltare i fossi per lungo

Gli anziani lo dicono sempre ai giovani. "aea to età a saltavo i fossi par longo". Sta ad intendere un'opera da compiere grandiosa. I  giovani se lo sentono dire dai più anziani proprio per incitarli a fare del loro meglio. Come dargli torto!

 

BOCA SARA' NO CIAPA MOSCHE / Bocca chiusa non prende mosche

Una persona che non parla, non otterrà mai quello che vuole.

 

'VANTI COL CRISTO CHE EA PROCESION SE INGRUMA / (letteralmente) Avanti con il crocifisso, altrimenti la processione si ferma

Il suo signifcato può assumere varie forme a seconda del contesto, in ogni caso incita a sbrigarsi a fare qualcosa.

Ad esempio, quando c'è una grande folla e nessuno si muove, qualcuno (a Venezia ad esempio) potrebbe uscirsene con questo particolare modo di dire, per alleggerire simpaticamente la situazione.

 

BUTARE IN ASEO-IN VACA / Trasformar in aceto

Voler sminuire ed anzi, rovinare qualcosa che potenzialmente poteva essere bello. L'aseo non è altri che l'aceto, immaginando che quell'aceto avrebbe potuto essere del buon vino.

 

CAVARSE EA PAVANA / Togliersi la pellicina

Riferendosi ad una situazione fastidiosa, proprio come la pellicina ai lati delle unghie che in veneto, appunto, si chiama pavana.

La soddisfazione di togliersi quella pellicina fastidiosa, proprio come in certe situazioni della vita, è immensa.

Da qui il detto, che indica dunque il togliersi una soddisfazione.

 

VA IN MONA / Và a quel paese

Il termine mòna pare che derivi dalla contrazione di monna, che a sua volta deriva da Madonna (mea domina).

Ecco perché un tempo Mona aveva un connotato per nulla volgare ed anzi, era il termine con cui indicare il sesso femminile.

Per quanto poco elegante, è un espressione che in Veneto risulta essere leggera ed accettata dall'interlocutore.

Pare che il mona de "l'essere/fare il mona" abbia tutt'altra etimologia.

 

ESSER - FAR EL MONA / Essere - fare lo sciocco

Essere e fare lo sciocco, in molteplici situazioni: con una donna, con gli amici. Spesso tra amici, appunto, si sente proprio la battuta "Te sì un mona" e, come per il modo di dire precendente, è molto più accettato e risulta per i veneti meno offensivo che detto in italiano.

Sarà l'eredità del Goldoni!

Mona, in questo caso, pare che derivi dallo spagnolo mona, che a sua volta proviene dall'arabo maimun. Questo termine indica una specia di scimmia. Maimone, infatti, è presente in alcuni vecchi vocabolari di lingua italiana.

Se la derivazione fosse esatta, il riferimento al significato di sciocco potrebbe appunto derivare dall'uso delle scimmiette nei mercati che, per ottenere l'attenzione dei potenziali acquirenti, si comportavano in modo sciocco.

Questa spiegazione giustificherebbe dunque il significato del "fare el mona" (quindi far finta di essere sciocchi) per ottenere qualcosa.

 

MAGNARGHE I RISI IN TESTA / Mangiare il riso in testa a qualcuno

Essere più astuto, più intelligente o più bravo di qualcuno. Surclassarlo

 

CIAPAR CARNE / (letterlamente) prendere carne

Essere sgridati per aver fatto qualcosa di sbagliato, generalmente da parte di un superiore.

 

ANDAR IN TEE BRECANE / Andare in mezzo ai cespugli

Le brecane sono i germogli delle siepi in veneto. Di solito è riferito ad un posto molto lontano, perduto nel bel mezzo del nulla.

Spesso andare nelle brecane significa nascondersi.

 

EL SOE MAGNA E ORE / Il sole mangia le ore

E' spesso usata come esortazione a darsi una mossa, in quanto il sole passa e la giornata volge al termine molto velocemente.

Forse è l'espressione più utilizzata dai veneti, conosciuti come grandi lavoratori che non perdono tempo.

 

Laura

 

Scrivi commento

Commenti: 3
  • #1

    Garnet Packard (venerdì, 03 febbraio 2017 01:37)


    Excellent post. I was checking continuously this blog and I'm impressed! Very useful information specifically the last part :) I care for such information a lot. I was seeking this certain information for a very long time. Thank you and best of luck.

  • #2

    Dacia Freeburg (domenica, 05 febbraio 2017 10:38)


    Valuable info. Lucky me I found your website accidentally, and I'm shocked why this coincidence did not came about earlier! I bookmarked it.

  • #3

    Ocean Finance and Mortgages Limited (venerdì, 23 giugno 2017 07:38)

    Hai bisogno di un prestito? Se si! Contattare Ocean Finance and Mortgages Limited ® per piccole e grandi quantità di prestiti. Dedichiamo un prestito al tasso di interesse del 2%. Contattaci oggi via e-mail all'indirizzo oceanfinance459@gmail.com Doniamo anche da. £ 5mila sterline a 100 milioni di sterline per individui e aziende, il credito è aperto a tutti indipendentemente dalla nazionalità.