"It.a.cà: sei a casa?" Perché lo scopo del viaggio non è la mèta.

Siamo molto emozionate nel confermare la nostra presenza ad uno dei più significativi festival di turismo in territorio emiliano-romagnolo: si tratta di I.ta.cà e, se non sapete bene cos'è, saremo ben felici di raccontarvelo!

La storia di I.ta.cà (= sei a casa? in dialetto bolognese) ha avuto inizio ben otto anni fa e da quel momento i suoi binari corrono parallelamente ad un'etica comune (purtroppo!) a pochi: sensibilizzare il viaggiatore che attraversa i nostri territori e coinvolgerlo in un'ottica di responsabilità, indispensabile per costruire intorno a noi un modello di sviluppo economico solido e nel rispetto dell'ambiente che lo caratterizza.

Il concetto del viaggiare porta ad uno spunto di riflessione sulla scena economico-turistica non solo italiana, bensì mondiale. "Turismo responsabile" non significa esclusivamente viaggiare in Paesi remoti, cercando l'esotismo a migliaia di chilometri da casa: dietro l'angolo, infatti, potrebbero nascondersi realtà meravigliose e di cui poter andare orgogliosi, motivo per cui crediamo fermamente anche al nostro progetto Feel Italy.

Il punto chiave di eventi come I.ta.cà, infatti, sta proprio nel catturare non solo il turista di passaggio, ma anche il cittadino più distratto, puntando così i riflettori al bello della nostra Penisola.

I metodi di coinvolgimento al festival sono innumerevoli, ed è anche per questo che amiamo un format così eterogeneo: dal contest di racconti, all'agriturismo a km 0, dal trekking tematico all'itinerario cicloturistico. 

Per ogni edizione è stato proposto un filone tematico: l'anno scorso, infatti, il viaggio nei luoghi dei migranti ha scosso il pubblico e certamente ha sensibilizzato i più curiosi, con itinerari organizzati sui luoghi in cui essi sono ospitati, in un viaggio dal sapore amaro e nostalgico.

Quest'anno invece, a buon ragione, il tema proposto è la bicicletta; così democratica e sostenibile da promuoverla come candidata al premio Nobel per la pace. Gli itinerari durante il festival non mancheranno, grazie anche alla partecipazione della FIAB e di altre realtà "su pedale"!

I più importanti promotori di I.ta.cà, che con grande forza la sostengono, sono Associazione YODA (organizza campi di volontariato internazionale), COSPE (opera per il dialogo interculturale, con 100 progetti in 30 Paesi del mondo), NEXUS E-R (istituto promosso dalla CGIL Emilia Romagna, favorisce l'autodeterminazione dei popoli) ed infine A.I.T.R. (associazione no profit, direttamente coinvolta nello sviluppo del Turismo Responsabile).

 

Le porte di I.ta.cà si apriranno a Rimini dal 18 al 22 maggio 2016, prima tappa e forse la più significativa per i territori romagnoli. Per anni la costa è stata il simbolo di divertimento, dello sfruttamento fino all'osso del territorio, ma anche dell'accoglienza.

E' una terra che, paradossalmente, conserva dei luoghi incontaminati, lontani dal turismo di massa e per questo ancora molto autentici.

 

Le date complete del festival, rivolto a  viaggiatori curiosi ed attenti, sono:  

RIMINI/ 18-22 MAGGIO

BOLOGNA/ 23-29 MAGGIO

FERRARA/ 30 MAGGIO - 5 GIUGNO

PARMA/ 30 MAGGIO - 5 GIUGNO

REGGIO EMILIA/ 10-11 GIUGNO

TRENTO/ 3-9 OTTOBRE

Come già anticipato, Feel Italy sarà presente in prima linea ad alcune delle tappe di I.ta.cà, con esperienze autentiche ed indimenticabili. Vi aspettiamo numerosi!

Per prenotazioni o informazioni alle escursioni, non esitate a contattarci!

Prima tappa

Feel Italy, con grande orgoglio, annuncia dunque la sua partecipazione al festival, con partenza da Rimini. 

L'appuntamento sarà in Piazza L. Ferrari il 21 maggio 2016 dalle ore 14.00 alle ore 19.00 e saremo presenti con "Storie di Viaggio", un contest di racconto breve, dove i protagonisti saranno le vostre esperienze di viaggio. Le 5 migliori saranno pubblicate sul nostro sito e pagina FB!

Seconda tappa

La seconda tappa, dal 23 al 29 maggio, avrà luogo a Bologna, punto nevralgico del festival e città dalle mille sfaccettature.

Ecco perché Feel Italy si presenterà con un itinerario del tutto insolito, lontano dal traffico cittadino e a due passi da un Parco regionale meraviglioso: il 29 maggio 2016 scopriremo insieme  i segreti della Valle del Samoggia, ci addentreremo nella

vegetazione del territorio che in questo periodo dell’anno dà il meglio di sé ed offre lo spettacolare panorama delle verdi colline bolognesi, alternate tra boschi, vigneti, frutteti e calanchi.

 

Terza tappa

Parma, dal 30 maggio al 5 giugno, racconterà i territori di Don Camillo e Peppone, del Parmigianino, ma anche dei campi, del buon cibo e dei lunghi cammini sugli Appennini, a due passi dalla città.

 

Feel Italy, infatti, sabato 4 giugno 2016 vi accompagnerà lungo un itinerario trekkingalla scoperta della selvaggia Val Pessola. In pochi chilometri incontreremo paesaggi spettacolari: la fortezza di Castel Corniglio, le Cascate della Val Pessola, strade abbandonate e strane formazioni geologiche.

Quarta tappa

Faenza, insieme a Ravenna, rappresenterà l'ultima tappa per Feel Italy, e vi coinvolgerà in attività di laboratorio legate direttamente al territorio: il 18 giugno sarete protagonisti della  lavorazione della ceramica di Faenza e dell'arte dell'impagliatura nelle Terre del Lamone.

Il 19 giugno, invece, scopriremo le bellezze del Delta del Po con un'escursione a piedi.

Scrivi commento

Commenti: 1
  • #1

    Ocean Finance and Mortgages Limited (venerdì, 23 giugno 2017 07:40)

    Hai bisogno di un prestito? Se si! Contattare Ocean Finance and Mortgages Limited ® per piccole e grandi quantità di prestiti. Dedichiamo un prestito al tasso di interesse del 2%. Contattaci oggi via e-mail all'indirizzo oceanfinance459@gmail.com Doniamo anche da. £ 5mila sterline a 100 milioni di sterline per individui e aziende, il credito è aperto a tutti indipendentemente dalla nazionalità.